Navigation Menu
I 3 libri del mio viaggio da neo mamma

I 3 libri del mio viaggio da neo mamma

on Giu 14, 2014 in Libri e Viaggi | 21 comments

Lucrezina

Nella mia vita pre Baby P. – quando ero ancora  solo donna e non donna e mamma – ero solita leggere una discreta quantità di libri, con “l’avvento” di mio figlio le mie quotazioni hanno subito un serio tracollo, soprattutto nella fase in cui ero donna, mamma e mucca (leggasi allattamento!)

Eccomi qui con il pancione “ripieno di Baby P.” ignara e piena di buoni propositi.

SPECIAL MOMENT PHOTOGRAPHY

Quando il mio campione è nato, come tutte le mamme, ho dovuto resettare la mia vita cercando di sopravvivere ai nuovi ritmi serratissimi di poppate ogni 2/3 ore e riuscire a leggere si è trasformato in una sorta di miraggio, una piccola oasi con palme mooooolto lontana!

Tuttavia, nel momento in cui le precise e incessanti baby richieste di mio figlio hanno iniziato piano piano a distanziarsi, sono riuscita ad inserire un libricino (una veloce lettura di qualche pagina prima del crollo narcolettico da pausa poppata).

In questo post voglio quindi farvi la Top 3 dei libri che hanno accompagnato e supportato (permettendomi di distrarmi un po’) il mio periodo di mamma mucca e il mio viaggio verso la consapevolezza di essere davvero una madre!

Per compilare questa lista mi sono ispirata al film Alta Fedeltà (tratto dall’omonimo libro di Nick Hornby) al momento in cui il protagonista spiega come creare una compilation:

“Dovete sapere che la creazione di una grande compilation, così come una separazione, richiede più fatica di quanto sembri. Devi iniziare alla grande, catturare l’attenzione! Allo stesso livello metti il secondo brano, e poi devi risparmiare cartucce inserendo brani di minore intensità”

Ecco allora qui il mio primo libro “per catturare l’attenzione”:

Quello che le mamme non dicono di Cecilia Chiara Santamaria: il libro nasce dal blog della scrittrice e racconta proprio del momento in cui la stessa Cecilia diventa mamma e affronta le prime difficoltà di neo mammaHo adorato questo libro perchè la scrittrice riesce a descrivere in chiave ironica questa prima fase di vita da neomamma notoriamente dura e sconfortante (per quanto gioiosa)  arrivando a far ridere delle difficoltà tipiche delle mamme impacciate alle prime armi.

In un momento in cui la mia vita è stata rivoluzionata e in cui a stento realizzavo come non ero più solo io ma c’era qualcun altro che dipendeva costantemente e irrimediabilmente da me, questo libro mi ha fatto sorridere e mi ha permesso di evadere nei momenti in cui  non vedevo le uscite di sicurezza!

“Allo stesso livello” metto il mio secondo libro della top 3:

Venuto al Mondo: romanzo ben noto della scrittrice Margaret Mazzantini,  che ha vinto il premio Campiello e da cui è stato tratto l’omonimo film (e anche una miniserie ndr). In questo libro vengono narrate le vicende di una donna alla ricerca della maternità, si parla del suo viaggio a Sarajevo, del suo amore per Diego, si descrive una Sarajevo bella, potente e crudele. Un romanzo intenso, appassionante, crudo e diretto. Una scelta forse banale da parte mia.

Ho scelto questo libro non tanto per la storia quanto per il modo in cui mi sono ritrovata a rileggerlo ed apprezzarlo (e a viverlo intensamente!) una volta diventata mamma. Sì perche’ prima dell’arrivo del mio piccolo ciclone avevo gia’ iniziato a leggerlo ma lo avevo presto abbandonato. Leggerlo nuovamente e soprattutto per intero nella mia fase di vita 2.0 mi ha permesso di apprezzarlo e di viverlo a pieno, come solo una mamma puo’ fare.

Al terzo posto metto il mio “brano di minore intensità’”:

Viaggi e Viaggetti di Sandro Veronesi: meno noto rispetto agli altri due, questo libro è un diario di vaggio dell’autore, una raccolta delle annotazioni dei suoi spostamenti da solo o più spesso accompagnato dalla sua famiglia. Alcuni racconti nascono dalla sua collaborazione con TravellerNella mia fase di vita “allatto quindi sono” ho sentito l’esigenza di svagarmi e di immaginarmi già in viaggio. Ho voluto sapere subito se viaggiare con prole al seguito fosse possibile e credere che fosse facile come quando si era “non accompagnati”.

Ho letto questo libro quindi da questo punto di vista: non credo di aver trovato risposta alla mia “annosa questione” ma sicuramente sono riuscita a distrarmi, ad immaginarmi in Perù con loro, ad apprezzare il Big Sour, a rilassarmi a Marsiglia, a credere di poter acquistare subito dei biglietti aerei per qualche meta lontana ed era quello di cui avevo bisogno!

Ecco conclusa la mia TOP 3 dei libri che hanno accompagnato il mio viaggio di neo mamma e che mi hanno aiutato a capire che ce la potevo fare.

Qual’è la vostra Top 3? C’è un libro in particolare che vi è stato utile in questo primo momento di vita da neo mamme? Quale libro è riuscito a farvi evadere e viaggiare con i pensieri o vi ha fatto sorridere alleviando le piccole frustrazioni o i momenti di sconforto?

    21 Comments

  1. Poco prima che nascesse Balù ho letto “Fate la nanna” e cominciato “Il linguaggio segreto dei neonati” – che poi ho ripreso dopo il parto. Ma il libro che mi fa pensare ai primi giorni a casa (ai primi mesi, visto che per cause di forza maggiore ho letto più piano del solito!) è senza dubbio “Open” di Agassi. Che tra l’altro è proprio un gran bel libro, anche se di tennis non vi interessa niente!

    • I primi due li ho letti entrambi invece Open di Agassi mi manca. Mi fa ridere che hai letto questo libro durante la prima fase dell maternita’…forse ti ha aiutato a pensare a qualcosa di totalmente diverso? ad ogni modo mi incuriosisce e lo leggero’ 🙂

  2. ^__^ belli questi libri… chissà un giorno potrei avere anche io dei libri che leggero in quel periodo ^^

  3. chissà..un giorno potro avere anche io dei libri che leggero in qll periodo ^^

  4. Io premetto ke sn una ke legge moltissimo e qnd ero incinta passavo giornate intere a leggere e Anke,dopo la nascita della principessa nn ho perso qst abitudine anke se km dici tu tra una poppata e l’altra nn é stato semplice anke xkè, a volte il sonno,e la stanchezza avevano il sopravvento!! I due libri che mi sn stati utili sn: il pediatra nel cassetto (utilissimo ancora adesso che ha 4anni…) e la tua gravidanza d settimana in settimana! Ma se devo essere sincera, mi sn state più utili le riviste ip e,il mio bambino, donna e mamma… Ecc… Ritagliavo gli articoli ke mi interessavano e li sottolineavo..

  5. Ciao è veramente bello questo Blog. Anche io ho sempre letto molto , ma ora riesco pochissimo, tra le mille cose che ci sono da fare. Adesso sto leggendo molti libri di alimentazione perché da buona vegetariana ho difficoltà a cucinare carne e pesce ma nn voglio condizionare la mia piccola con le mie idee.

    • Ciao! Si capisco che da vegetariana non deve essere facile ma una mamma sa cosa e’ giusto per la figlia! Grazie per il complimento, sei davvero un tesoro! Un bacio

    • Uh grazie, onorata del complimento anche perche’ io ti ho nominato nella mia classifica del Top of the Post della settimana 😉

  6. Che bello scoprire nuovi blog di mamme, fa sempre piacere condividere esperienze!
    Ho trovato il tuo grazie il link party di Da mamma a mamma, ti seguo con piacere!
    A presto, SImona

  7. Ricordo bene il pancione “ripieno di Baby P.”… e quanto è bella quella tua foto mentre leggi?
    Il libro della Mazzantini è sul comodino da un po’… credo di aver trovato la carica giusta per poterlo finalmente divorare 😉

    • Bella vero? per caso si vede che e’ una foto professionale? 🙂 Se veramente ti ho dato la carica per me e’ un bel successo, vul dire che il mio post e’ riuscito a conquistarti 🙂

  8. Ciao! Prima volta sul tuo blog, ma penso che tornerò ancora! Mi mancano ancora 3 mesi a diventare mamma ma, per adesso, ho apprezzato moltissimo “il linguaggio segreto dei neonati”! Seguirò i tuoi consigli!

    • anche io ho letto il “linguaggio segreto dei neonati” ed anche a me e’ piaciuto…se non hai letto il primo della mia lista devi rimediare ma forse aspetterei che nasca il piccolo/a così’ te lo godi di più e ti fai anche 2 risate mentre stai per “stramazzare al suolo” per la stanchezza (scherzo non ti preoccupare! 😉 Ho dato un’occhiata al tuo blog, davvero bello…nel profilo scrivi che “ami organizzare il viaggio tappa per tappa” allora ti basterà includere l’organizzazione del baby e sara’ fatta! Potrai continuare a viaggiare con ancora più entusiasmo di prima 😀

  9. Io mi ero data alle letture sui bambini. Anch’io ‘il linguaggio segreto dei neonati’ e ‘il metodo mamma’, tutti e due assolutamente da leggere!

    • Ummmhhh il metodo mamma non lo conosco, devo approfondire! Lo sai che ti ho nominato in una intervista da “blogger” che mi hanno fatto? Volevo segnalartelo ma non so dove visto che non hai profili social

      • È un libro che parla di mamme francesi, sembrano un passo in là nell’approccio con i figli…
        Ma dai, intervista, sono curiosa! Ti cerco su fb 😉

  10. Nei primi giorni dopo il parto quando mi sembrava di essere incollata alla poltrona perché allattavo per ore (non è un modo di dire!) ho letto anch’io Open di Agassi. Avevo bisogno di massima distrazione per non pensare al dolore che quelle sedute prolungate mi procuravano e un libro avvincente come Open mi ha aiutato a far passare in fretta quelle ore interminabili. Poi l’allattamento è diventato più semplice e ho letto Sono una cattiva mamma di Ayelet Waldman. Un libro che sdrammatizza tutte le ansie, che affronta molti dei taboo della maternità (per esempio: c’è un figlio preferito?) e le grandi diatribe con ironia e intelligenza. Una boccata d’aria fresca. Poi nella fase in cui per far addormentare mio figlio dovevo portarlo nel marsupio e camminare – sono contenta che quella fase sia finita! – passeggiando nel corridoio di casa ho letto Travels with Alice di Calvin Trillin. Spiritosi brevi capitoletti mi facevano sorridere e mi trasportavano lontano.

    • Lucrezina

      In molti mi hanno parlato bene di Open di Agassi e ora che me l’hai scritto pure tu mi è venuta una gran curiosità! In realtà mi hanno incuriosito anche gli altri due testi che non conoscevo proprio…mi tochherà rimediare 😉 grazie per aver lasciato un commento!

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi ricevere i miei articoli via mail?

Vuoi ricevere i miei articoli via mail?

Grazie ho ricevuto la tua iscrizione. A presto!

Pin It on Pinterest

Share This
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: