Navigation Menu
Puglia on the road tra Brindisi, Otranto e Castro

Puglia on the road tra Brindisi, Otranto e Castro

on Giu 19, 2017 in Puglia | 0 comments

Lucrezina

Come sapete la mia famiglia ha un rapporto speciale con la Puglia o, forse, sarebbe meglio dire che i miei figli hanno sangue “mezzo pugliese”, visto che Sir. G. è nato e cresciuto a Taranto.

La Puglia è quindi una tappa ricorrente nelle nostre trasferte: oltre alla costante di Taranto, siamo stati più volte nel Salento, abbiamo fatto scalo a Bari o Brindisi, abbiamo amato Lecce, scoperto Presicce e ci siamo sollazzati a Otranto e tanto altro ancora.

Puglia on the road

Per arrivare in Puglia abbiamo macinato km e km in automobile, percorso ferrovie in treno e solcato il cielo in aereo: dopo anni di traffico incontrato in macchina il modo che io preferisco per raggiungere la terra pugliese è via aereo con l’unica accortezza di dovermi poi organizzare per gli spostamenti; in alcuni casi qualche “volenteroso” parente (ovviamente soprattutto nei casi in cui dovevamo andare a Taranto) è venuto a prenderci ma in altri casi abbiamo optato per noleggiare un’auto.

Così abbiamo fatto quando ci siamo regalati un piccolo tour di Brindisi, di Otranto e di Castro lungo la costa adriatica con un’immancabile parentesi a Lecce: abbiamo trovato un volo economico con Ryanair e cercato l’auto da noleggiare con Easyterra, un metamotore che confronta tariffe di compagnie di noleggio.

Puglia on the road

Puglia on the road: Brindisi

L’aeroporto di Brindisi dista solo 6 km dalla città: prima di puntare verso Otranto abbiamo, quindi, deciso di fare un giro nel centro e non ce ne siamo pentiti!

Brindisi - EasyTerraLa porta d’ingresso per il Salento è nota per essere innanzitutto un porto turistico ma ammetto che, oltre che dalla sua anima marina, sono stata conquistata dalla sua valenza storica: sapevate, ad esempio, che a Brindisi si trova la casa del poeta Virgilio e che si narra qui scrisse alcuni versi dell’Eneide?

Una delle principali attrattive della città è il luogo dove si trovavano le Colonne Romane: qui, infatti, terminava la Via Appia romana; le colonne rimasero intatte fino al 1528: a quel punto una delle due crollò e i pezzi furono utilizzati dai leccesi per costruire la colonna di Sant’Oronzo che si trova ancora adesso nella piazza principale di Lecce. L’altra colonna resiste e si trova ancora oggi sulla “scalinata Virgilio” a vegliare sulla città.

Cosa fare a Lecce in 1 giorno - Peekaboo Travel Baby - Sant'Oronzo

Tra le attrazioni del centro poi, oltre alla più nota Piazza Duomo con la chiesa, sono da segnalare il Museo Archeologico, la loggia Balsamo, la chiesa di San Giovanni al Sepolcro e le numerose chiese barocche.

Valgono una visita (quantomeno fugace) il Castello Svevo e il Castello Alfonsino, noto come Forte a Mare, situato nel porto esterno della città.

 

Puglia on the road: Lecce

Il nostro tour on the road ha proseguito lungo la costa adriatica per poi fare una piccola sosta nell’entroterra nella splendida Lecce: in fondo come perdere l’occasione di gustarsi un delizioso pasticciotto al Caffè Alvino?

Pasticciotto 2 - Cosa fare a Lecce in 1 giornoOltretutto, avendo visto una delle due colonne di Brindisi, eravamo stati mossi da un profondo entusiasmo che ci aveva spinti a rimirare la colonna di Sant’Oronzo!

Come sapete a Lecce eravamo già stati (ne ho parlato QUI) ma amo la città di “Mine Vaganti” e adoro passeggiare tra le sue strade acciottolate: la “Signora del Barocco” esercita sempre un grande fascino su di me!

Puglia on the road: Otranto

Satolli in pancia e nello spirito abbiamo virato di nuovo verso la costa e siamo giunti a Otranto, la cui bellezza nota non stanca mai.

Puglia on the road

Anche a Otranto eravamo già stati (ne avevo parlato QUI) ma la passeggiata lungo le mura che circondano la città è sempre piacevole: la brezza aiuta, la Cattedrale di Santa Maria Annunziata incanta e il Castello Aragonese ti premia con una mostra inaspettata.

Al castello abbiamo, infatti, avuto la fortuna di trovare l’esposizione “Icons” del fotografo di fama mondiale Steve McCurry: abbiamo, quindi, visto l’immancabile e famoso ritratto della ragazza pakistana Sharbat Gula e ci siamo persi tra quegli scatti unici; per l’occasione è stato anche possibile visitate il sotterraneo del Castello.

Puglia on the road

Puglia on the road: Castro

Questo itinerario suggestivo in terra pugliese lungo la costa adriatica si è concluso a Castro: un borgo forse poco noto ma a mio avviso meraviglioso.

Castro è diviso in due parti: Castro Marina, dove si trova il porto, e Castro Superiore, il borgo storico situato in collina.

Puglia on the road

Castro Superiore merita per la presenza del Castello e della bellissima Cattedrale, Castro Marina conquista con l’atmosfera avvolgente del porto, dove fino a poco tempo fa sostavano lampare e barche a remi.

Noi ci siamo fatti trascinare dalla storia del borgo e dal fascino del porto e abbiamo terminato questo itinerario suggestivo con un bagno rigenerante in una caletta nelle vicinanze.

[Post in collaborazione con EasyTerra]

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi ricevere i miei articoli via mail?

Vuoi ricevere i miei articoli via mail?

Grazie ho ricevuto la tua iscrizione. A presto!

Pin It on Pinterest

Share This
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: